Skip to content

Alfredo Pilotti


“Sono nato nel giugno del 1968 ed ho un diploma di perito tecnico. Ho sempre scritto racconti con la metodica della scatola cinese ossia tante piccole storie legate ad un contesto più grande, gli scrittori più amati sono Poe, Ken Follett, Italo Calvino,Thomas Mann e Giulio Verne.
Mi sono sempre divertito nell’incastrare fatti che inventavo, in contesti storici precisi, lo faccio da quando ero studente…così per vendetta a volte nei confronti di personaggi pallosissimi; e l’editore Serratarantola me ne ha dato l’opportunità.”


“172”

La Spezia 02 dicembre 1939
«Ricordo a tutti gli ufficiali diplomandi che è nelle intenzioni della scuola celebrare il Santo Natale con le dovute maniere, tuttavia permessi, licenze premio e allontanamenti per congedo sono in forse viste le attuali condizioni politiche e internazionali che si stanno susseguendo in rapido peggioramento. Il Re e il Primo Ministro Mussolini ci chiedono di restare vigili e pronti all’azione e noi lo siamo? Ufficiale Pasetti primo ufficiale Longoni lo siamo?»
«Sì signore che lo siamo … »
«Non mi sembra un sì convinto, Longoni».
«Le riparazioni del Capponi, signore, sono … in alto mare».
«Bene il suo spirito le ha garantito una notte al periscopio … ufficiale. Pasetti come vanno le riparazioni delle falle della camera dei siluri?»
«Contro le navi inglesi, signore, ci vogliono i siluri sparati a motore … ad aria compressa gli facciamo solletico, ammiraglio! Però in compenso le mitragliere vanno benone».
«Il primo ministro… continua …..

Leggi la copertina del libro.


Leggi le note dell’Autore.


Leggi lo scenario della storia.


>>>Ritorna alla pagina Alcuni scrittori bresciani


Torna inizio pagina